Telefono
+39 086186433
Orari
09:00am - 20:00pm

Blog

SAI CHE TUTTA LA PELLE DEL TUO CORPO INVECCHIA?MINI GUIDA DEFINITIVA  AI DANNI SOLARI
Benessere, sole

SAI CHE TUTTA LA PELLE DEL TUO CORPO INVECCHIA?MINI GUIDA DEFINITIVA AI DANNI SOLARI

Solitamente quando si parla di invecchiamento cutaneo si pensa principalmente a quello del viso
ma non ci si deve dimenticare che la pelle invecchia in qualsiasi parte del corpo.
Certo è che questo fenomeno avviene in maniera diversa a seconda delle zone
e anche in relazione del danneggiamento causato dall’ambiente esterno.

Come spesso accade dobbiamo fare un piccolo passo indietro.
Bisogna capire e tenere sempre a mente come fare una buona scorta di Vit.D e di serotonina, che è il neurotrasmettitore della felicità.
E soprattutto fare questa importante scorta SENZA INVECCHIARE PRECOCEMENTE rispetto a chi non si abbronza, o a chi conosce le regole di una sana esposizione!

L’esigenza di proteggersi, nasce dal fatto che il sole emette differenti tipologie di radiazioni o onde elettromagnetiche, (ULTRAVIOLETTE – INFRAROSSE – LUMINOSE). La PROTEZIONE SOLARE IDEALE deve necessariamente DIFENDERE da tutte.

La protezione solare che usi d’abitudine, lo fa?
Ti protegge proprio da TUTTE le RADIAZIONI ULTRAVIOLETTE?
Sai perchè dovrebbe farlo?

Andiamo a conoscerle da vicino e poi mi risponderai!
Le radiazioni ultraviolette emesse dal sole sono di tre tipi ed hanno caratteristiche molto differenti l’una dall’altra.

1° tipologia:le radiazioni UVC
Sono pericolosissime, in grado di distruggere il nucleo delle cellule e quindi la vita. Fortunatamente, NON ARRIVANO sulla SUPERFICIE TERRESTRE perché vengono assorbite dall’ ozono e dall’ ossigeno negli strati più alti dell’atmosfera;

2° tipologia:le radiazioni UVB
Le radiazioni UVB rappresentano il 2% di tutte le radiazioni ultraviolette, nonostante ciò, sono la causa principale degli eritemi solari.

Sono loro che stimolano i melanociti a produrre melanina, per questo possono essere considerate le responsabili dell’abbronzatura duratura.

La loro lunghezza d’onda, non gli consente di penetrare molto in profondità nei tessuti, ma possono comunque alterare il patrimonio genetico delle cellule e causare patologie serie oltre che stress ossidativo e invecchiamento precoce.

3° tipologia:le radiazioni UVA
Le radiazioni UVA rappresentano il 98% delle radiazioni ultraviolette. Sono la grande maggioranza ed al tempo stesso, sono le più pericolose e subdole.

Queste radiazioni attraversano la pelle fino al derma e danneggiano in modo irreversibile:collagene, elastina, capillari.

Sono loro le principali imputate nei tumori cutanei, photoaging, foto-immunosoppressione e nei fenomeni di foto-tossicità e foto-allergie.

I danni causati da queste radiazioni si manifestano in modo visibile, a distanza di anni dal momento dell’eccessiva esposizione e purtroppo, spesso, quando si manifestano, non c’è più molto
da fare.

Le radiazioni INFRAROSSE
Sono le radiazioni che hanno effetto termico, riscaldano, e sono in grado di superare il derma e di agire anche nei tessuti più profondi.

Causano vasodilatazione dei capillari e dei vasi superficiali, favorendo la formazione di inestetismi cutanei come la couperose, hanno una grande azione ossidante sui tessuti e possono

determinare l’insorgenza o il peggioramento delle vene varicose delle gambe.

Se vuoi combattere la cellulite, IL TUO SOLARE DEVE AVERE UNA PROTEZIONE CONTRO I RAGGI INFRAROSSI. Lo sapevi?

Le radiazioni HEV (High Energy Visible)
Queste radiazioni rappresentano circa il 45% di tutte le radiazioni emesse dal sole, ma sono in continuo aumento a causa del proliferare di altre fonti di emissioni:lampade, computer,smartphone e schermi TV, emettono queste radiazioni, e ne siamo bombardati 24 ore al giorno.

Questi raggi, non hanno dimostrato di avere alcuna azione sulla formazione di melanoma, ma accelerano il processo d’invecchiamento ed accrescono in modo rapido lo stress ossidativo
provocando, rughe precoci, perdita di elasticità e macchie solari.

Allora vedi perchè non bisogna solo pensare al viso, quando si ha a che fare con il sole?

E’ proprio per tutto ciò che ho detto fin’ora, dopo aver fatto attenzione e prevenzione,mi sento di consigliarti delle soluzioni efficaci e riparatrici.
E’ importante quindi, strutturare subito un programma che in poco tempo possa riparare i danni solari e che, affiancatoai giusti prodotti domiciliari, doni alla pelle del viso e del corpo nuova vitalità.
Come sempre è fondamentale assumere aggiungere un buon antiossidante orale ed alimentarsi correttamentetutto l’anno.
Ancora di più in estate con tanta buona frutta e verdura di stagione. Come ho già scritto in un mio precedente articolo: http://www.esteticaperfect.it/mangiare-sano/__trashed/

Ora sei pronta per esporti correttamente e senza danni.
MA RICORDA…NON pensare che se la tua pelle è già abbronzata, devi smettere di proteggerla con le creme solari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *